creazione siti web roma - posizionamento siti web
Chi sono Elenco servizi Tariffe Comunicati stampa Contatti

Realizzazione siti web in tutta Italia - fai realizzare il tuo sito a partire da 390.00 euro + iva (costo riferito ad un sito statico di cinque pagine con un massimo di dieci immagini inserite)

Hosting con spazio web illimitato e 5 caselle email sempre compreso nel prezzo!



Link popularity e posizionamento nei motori di ricerca

Pagerank di Google

Google valuta il sito in base a due criteri principali: uno è il contenuto attinente delle pagine, e quindi, di conseguenza,  dove sono posizionate le parole chiave nelle pagine del motore di ricerca di Google, le cosiddette “SERP” (search, engine, result, pages). L’altro, è il numero di link “spontanei” ricevuti da altri siti (e valuta l’attinenza del contenuto di questi siti, oltre che il loro pagerank). Comunque, essere primi nei motori di ricerca, non sempre porta molte visite, mi spiego: se, poniamo il caso, facessi un sito SOLO di letteratura danese, tanto per fare un esempio, la parola chiave “letteratura danese”, se presente nell’url e nel tag title, sarebbe probabilmente in cima alla prima pagina di Google, come altre parole riguardanti il medesimo argomento, MA NON E’ DETTO CHE QUESTE PORTINO NUOVI VISITATORI poiché, se gli utenti non sono interessati a questo argomento, non le cercano, non ci cliccano e quindi non avrò mai molte visite.
E nel caso dei link, se il mio sito ha ricevuto molti link da siti con elevato pagerank ma con poche visite, non avrò molti nuovi visitatori da questi link… Infatti, si possono avere molti inbound link ma poche visite, come pochi inbound link e molti visitatori.
Quindi, io posso avere anche un page-rank di Google elevato perché le parole chiave del mio sito sono in cima alle prime pagine, ma se queste non generano interesse, io non avrò riscontro alcuno nelle visite.

come realizzare un sito di telefono erotico

Ricapitolando: una parità del Google Pagerank tra due siti, non significa necessariamente lo stesso numero giornaliero di visitatori, ma solo la stessa indicizzazione delle parole chiave e il medesimo livello di link popularity.Valore dei link

Poniamo il caso, che un sito con rank 4 ti linka, e mette il tuo link in una pagina assieme ad altri 101. Invece, un sito con rank 2, mette il tuo link in una pagina dove ne sono presenti solo 10. Quest’ultimo, sarà quello meglio valutato da Google. Poiché,  il valore di ogni link, viene diviso per 100, quindi, se in una pagina ne sono presenti 101 o più, il valore di ogni singolo link è vicino allo zero o anche meno.
 

Gli scambi banner rimango sempre un utile strumento per attirare nuovi visitatori,  MA NON ALZERANNO MAI IL RANK DI GOOGLE.
Quindi, va bene lo scambio banner, ma con siti di contenuto attinente al vostro, per attrarre nuovi visitatori.

Quello che Google valuta, sono i link spontanei, ossia: un sito linka il vostro senza chiedere il link reciproco, perché il vostro sito è attinente all’altro in termini di contenuto ma è molto più autorevole e quindi porta lustro al sito che lo linka spontaneamente.

Infatti, c’è un particolare ignorato da molti, cioè: che mettere sul nostro sito il link a siti importanti e autorevoli per contenuto, potrebbe alzarne il rank:

se un utente si trova per caso su un sito tramite un link, per esempio, e su questo sito, che magari non è molto grande, scopre una piccola sezione di sfondi web gratuiti, gli interessa questo argomento lo vuole approfondire e trova, in questa sezione, dei link a dei siti molto più ampi sull’argomento, allora questo sito, seppur piccolo, ha reso un servizio all’utente inserendo questi link a siti attinenti la materia, e quindi Google lo premia e ne alza (seppur di poco) il rank.

Attenzione: non linkate in maniera esagerata  ed inserite solo siti attinenti al vostro.

Contenuto delle pagine

Bisogna far sì che il contenuto delle pagine sia attinente, evitando un’inutile dispersione di parole chiavi, che farebbero retrocedere quella pagina nelle SERP.
 
L’attinenza e l’autorevolezza di contenuto, valgono più della link popularity:

Ne sono un chiaro esempio i blog personali di artisti vari: se si cerca il nome dell’artista, si troverà prima il loro blog personale, piuttosto che siti molto più grossi in cui sono presenti, ma con un piccolo trafiletto e basta, mentre invece, il loro blog è molto più attinente all’argomento cercato (che in questo caso è la persona in questione titolare del blog) perché il loro blog tratta quasi esclusivamente della loro vita e delle loro opere, e quindi fornisce un servizio migliore agli utenti che li cercano. Inoltre, nome e cognome sono presenti nell’url della home page e nel tag title, ed è proprio l’unione di questi due elementi che fa la forza.

Google si preoccupa dei navigatori, non dei titolari dei siti.

Si viene penalizzati se si linka un sito con pagerank molto inferiore al nostro? oppure se si viene linkati sempre da questo stesso sito?
 
La risposta è no a tutte e due le domande.
Pensate ai siti che pubblicano racconti di esordienti: essi contengono al loro interno, molto spesso, decine e decine di link a miseri blog personali di questi scrittori, e sono spesso reciprocamente linkati. Eppure, hanno spesso un pagerank molto alto.

Condividi


Alcuni dei siti realizzati da Andrea Mucciolo:


bb pomeziarestauro tessuti


traduzioni italiano unghereselidia castellani

personal coach romarealizzazione siti web

correzione bozzecommercialista roma feola

lazioarca del cilento
Clienti per il posizionamento su Google

Sito della Magir Srl, posizionato in prima pagina su Google

ristrutturazioni roma

Riconoscimenti su Riviste Nazionali:

computer idea


Un sito realizzato da Andrea Mucciolo recensito sul magazine nazionale "Computer Idea".


ergonet